Colori per il soggiorno: quali scegliere secondo la cromoterapia

Colori per il soggiorno: quali scegliere secondo la cromoterapia

“Quale colore dovrei scegliere per il soggiorno?

“Desidero un soggiorno accogliente e nello stesso tempo che rifletta il mio stile personale”

Queste sono domande che ti ronzano in testa da un po’ di tempo?

Sia che tu voglia tinteggiare il soggiorno della nuova casa o desideri rinnovarne uno esistente, scegliere il colore più adatto sarà all’origine di ogni emozione che percepirai.

Prendere spunto dalla cromoterapia potrà aiutarti a rispondere alle tue domande.

Quale colore è più adatto al soggiorno?

Ti anticiperò che la risposta definitiva a questa domanda non c’è, sì perché sono molti i fattori che influenzeranno la scelta del colore adatto al tuo soggiorno, ma continuando a leggere tutto si svelerà.

Infatti la scelta del colore è anche soggettiva, dipende della tua personalità e dalle tue preferenze, non esiste quindi il colore adatto in assoluto.

Esistono “filosofie e correnti di pensiero” come il Feng shui o la Cromoterapia.

In questo articolo ti parlerò in particolare della cromoterapia e di come potrà condurti a trovare la risposta adatta a te nel caso avessi dei dubbi.

In questo caso passando attraverso la cromoterapia, associata alla tinteggiatura delle pareti di casa e in particolare al soggiorno, proveremo a rispondere all’ interrogativo:

Quale colore è più adatto per tinteggiare il mio soggiorno?”

La cromoterapia si fonda sul principio che le vibrazioni emesse dai colori possano essere assorbite dal corpo umano e di come l’ organismo umano reagisca in modo differente a ciascuna di esse.

L’ origine della cromoterapia risale al tempo degli Egizi, veniva utilizzata per stimolare il corpo e la psiche allo scopo di ristabilire un equilibrio interiore.

Recentemente lo studio e l’abbinamento dei colori si è esteso all’arredo casa e ai complementi d’arredo design, con l’intento di creare ambienti armoniosi e confortevoli, ottenendo così effetti benefici sullo stato d’animo delle persone.

Dipingere il soggiorno usando i colori suggeriti dalla cromoterapia è una pratica che si sta diffondendo sempre di più.

Esistono una gran quantità di pigmenti che puoi utilizzare, occorre quindi distinguerli nelle due famiglie principali, sulla base della loro temperatura, cioè i colori caldi e quelli freddi, conosci già quali sono?

Distinguiamo i colori: caldi, freddi e i verdi

Le tonalità dei rosso, arancio, giallo fanno parte dei colori caldi, che comunicano emozioni come gioia, forza, potenza, attività, passione, energia.

Tra i colori freddi abbiamo blu, indaco, viola, che esprimono calma, dolcezza, riposo, contemplazione, tristezza, concentrazione.

Il Verde è un colore particolare perché a seconda della tonalità lo si può considerare caldo oppure freddo come vedremo tra poco.

Esaminiamo le principali tonalità e capiamo quali sono le più adatte alla zona giorno in base a ciò che comunicano.

Tonalità calde:

ROSSO: è il colore che ha maggiori effetti stimolanti sul sistema nervoso aumenta l’energia di una stanza, stimolando l’entusiasmo, la passione e la vitalità.

Il colore rosso può quindi essere una scelta consigliata per la sala da pranzo, dosandone la quantità, destinandolo a zone ben definite evitando di renderlo il colore predominante, perché in quantità eccessive potrebbe generare irrequietezza ed irritabilità.

Questa tinta ha effetti anche sulle zone del corpo quali il fegato, la vescica e può inoltre contribuire all’ aumento della pressione sanguigna e favorire l’appetito.

colori per il soggiorno rosso

ARANCIO: le gradazioni di questa tinta hanno alti affetti emozionali, favoriscono la concentrazione, aiutano a stimolare la creatività.

Questo colore è meglio adoperarlo in stanze dove si svolgono hobby oppure trascorri il tuo tempo libero e dove intrattieni piacevoli conversazioni con i tuoi ospiti.

L’arancione, così come il rosso, è una tonalità con effetti eccitanti, per questo ti consiglio di dosarlo con attenzione e dedicare solo alcuni dettagli delle pareti del soggiorno, in pratica non eccedere!

Gli effetti positivi dell’arancione sul corpo sono dati dal miglioramento della respirazione e il facilitare l’attività cardiaca.

colori per il soggiorno arancio

GIALLO: infonde ottimismo, allegria e aumenta la positività della casa, con le pareti del soggiorno dipinte di giallo aumenterà l’appetito e il buon umore.

Nelle diverse nuance pastello il giallo lo puoi utilizzare in tutte le stanze della casa, questo colore dona una piacevole sensazione di benessere.

Tuttavia è meglio non utilizzare il giallo in tonalità troppo accese perché potresti ottenere l’effetto contrario.

Infatti il giallo troppo carico potrebbe generare sentimenti di frustrazione, malessere oppure oppressione.

colori per il soggiorno giallo

Tonalità fredde:

BLU: infonde sensazioni di calma, tranquillità ed è la tinta più rilassante che puoi trovare nella gamma dei colori.

Solitamente il blu è indicato in stanze diverse dal soggiorno ad esempio per il bagno e le camere da letto perché favorisce le funzioni fisiologiche e agevola il ciclo del sonno.

Considera che in tonalità molto tenui comunica distacco e freddezza sensazioni poco adatte ad un soggiorno, locale destinato per peculiarità all’ accoglienza, mentre il blu molto scuro come il blu notte può generare tristezza.

Gli effetti sul fisico oltre a quelli che ti ho descritto prima ce ne sono altri, quali la distensione dei muscoli del corpo e l’attenuazione della febbre.

colori per il soggiorno blu

VERDE: questa tonalità ha la proprietà di riequilibrare il fisico e stabilizzare l’umore è adatto a qualsiasi stanza della casa ed è quindi indicato per le pareti del tuo soggiorno.

Infatti il verde sulle pareti in soggiorno favorisce la socializzazione ed è in grado di ridurre gli effetti dello stress dopo un’intensa giornata lavorativa.

Altri effetti del verde sono quelli di agire come disintossicante e purificante, utilizzato in cucina incentiva al mangiar sano e può aiutare chi sta seguendo una dieta.

Oltre alle caratteristiche che ti ho descritto il verde ha anche un’altra particolarità e cioè è composto da giallo (caldo) e blu (freddo).

In alcune sfumature di verde che hanno una maggiore componente di giallo, esso viene considerato un colore caldo (sfumature vicine al salvia, pisello…dove vedi maggior giallo!) mentre di solito fa parte dei colori freddi.

colori per il soggiorno verde

VIOLA: è un pigmento in grado di stimolare il pensiero, la riflessione, agevola la riduzione dello stress in modo considerevole, nelle tonalità chiare come lilla e lavanda può originare tristezza, va quindi associato ai colori caldi.

Gli effetti sul corpo sono il rallentamento dei battiti calma il cuore, inoltre stimola l’attività della milza e il rilascio di endorfine che contribuiscono a rilassare e dove è presente ha effetti positivi sull’ asma.

colori per il soggiorno viola

INDACO: è una via di mezzo tra il blu e il viola questo fa si che racchiuda in se le proprietà di entrambi i colori cioè suscita i sentimenti profondi, la riflessione e la meditazione.

Miglioramento delle capacità intuitive, coinvolgimento emotivo e sviluppo dell’empatia sono alcuni dei benefici apportati dal colore indaco.

L’incaco agendo sulla parte emotiva dell’individuo è capace di dare serenità e attenuare problematiche quali l’ipocondria, le ossessioni, l’ansia.

colori per il soggiorno indaco

Tonalità NEUTRE:

Tra questi colori troviamo il bianco, il nero, il grigio e il marrone essi servono a differenti finalità ad esempio in associazione a tinte forti ne smorzeranno gli effetti oppure ne esalteranno le peculiarità.

Il nero è un colore che assorbe la luce, conferisce profondità e concretezza alla stanza, presta attenzione però a non eccedere nell’ uso perché altrimenti otterresti un effetto di oppressione.

colori per il soggiorno nero e marrone

Il colore bianco considerato come la somma di tutti i colori, trasmette vitalità e purezza ampliando la percezione di una stanza, può essere di una tonalità leggermente calda o fredda miscelando al bianco piccolissime quantità di pigmento giallo oppure blu.

Potrebbe interessarti : arreda una parete del soggiorno con originalita e buon gusto

colori per il soggiorno bianco

Il colore del soffitto in soggiorno: qualche semplice consiglio

Non dimentichiamoci della tinteggiatura del soffitto, bastano solo alcuni semplici accorgimenti e il gioco è fatto.

Utilizza i colori chiari per favorire un senso di positività, di apertura e libertà inoltre renderanno le stanze visivamente più ampie e accoglienti.

I colori scuri, al contrario, possono generare la sensazione di oppressione e negatività, creando malessere in soggetti particolarmente sensibili agli effetti della cromoterapia.

Ispirati alla cromoterapia per dipingere il soggiorno

Come avrai intuito ispirarti alla cromoterapia e ai suoi principi ti sarà utile nell’ indirizzare la scelta sui colori più adatti per verniciare le pareti del soggiorno traendone molti benefici che i colori e le loro vibrazioni hanno.

A questo punto ti rimane solo di sederti in mezzo al tuo soggiorno, osservarlo attentamente, chiudere gli occhi e lavorare un po’ di creatività e fantasia.

Prova ad immaginare la zona giorno ogni volta in un colore differente, capirai così qual’è il colore che in questo periodo della tua vita più si adatta al tuo stato emotivo.

Trascorsi alcuni anni potrà accadere che il colore che hai scelto oggi ti abbia stancato perché tu sarai cambiata e vorrai cambiare anche le pareti del soggiorno, non importa ripeti il piccolo esercizio di immaginazione e dai nuova vitalità al soggiorno.

Scegliere i colori per le pareti del tuo soggiorno è importante e contribuisce a creare la giusta atmosfera per te ed i tuoi ospiti, mentre i giusti abbinamenti di colore rifletteranno il tuo stile personale.

In questo periodo il tuo soggiorno di quale colore è?

Se decidessi di rinnovare la tinta delle pareti, della zona giorno, come le verniceresti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *